Truffa postamat | Così stanno svuotando i conti correnti

Fai attenzione, proprio in questi giorni è all’attivo una rischiosissima truffa al postamat: ecco come fanno. 

postamat
Truffa postamat (Preso da Canva)

E’ l’ultima delle notizia e non può fare a meno di mettere in allarme tutti noi. Proprio in questi giorni, in cui tutti noi siamo portati a prelevare con più frequenza del solito visto l’arrivo sempre più imminente delle vacanze natalizie, arriva quello che è un vero e proprio fulmine a ciel sereno. Fate molta attenzione ai Postamat, perché le cattive notizie potrebbero essere proprio dietro l’angolo.

Quella di cui vi stiamo parlando, infatti, è una vera e propria truffa che si sta verificando in questi giorni in cui siamo tutti un po’ più distratti del solito. Complice le vacanze natalizie, i regali da fare e i preparativi, infatti, tendiamo a recarci al postamat con molta più frequenza del solito. Ed è proprio questo che ha permesso di mettere in piedi una vera e propria truffa capace di rovinare del tutto il nostro Natale. Per sapere di cosa stiamo parlando, continuate a leggere insieme a noi.

Postamat, così stanno truffando le persone 

postamat
Truffa postamat (Preso da Canva)

A dare la prima segnalazione su questa truffa inaspettata ma senz’altro molto subdola è stato proprio uno delle potenziali vittime di questi giorni. L’uomo, infatti, non ha potuto fare a meno di notare la presenza di alcuni movimenti sospetti e senz’altro anomale sul suo conto corrente. Movimenti che, inevitabilmente, lo hanno portato a recarsi verso il postamat più vicino: ed è così che è iniziato il suo calvario.

Leggi anche: Naspi 2023 | Alla fine cambierà davvero la durata?

Una volta recatosi al Postamat, infatti, per la vittima è iniziata la truffa: l’uomo ha ricevuto una telefonata, all’apparenza normale e tranquilla, da un equivoco operatore postale. Nel corso della chiamata, la vittima veniva informata di questi movimenti sospetti e veniva esortato a recarsi al bancomat delle Poste più vicino, rimanendo sempre al telefonato con l’operatore.

Leggi anche: RdC ricarica dicembre | Questi avranno i soldi dopo Natale

Una volta al Postamat avrebbe dovuto seguire tutte le indicazioni che gli venivano comunicate ma l’uomo si è insospettito. Ha deciso quindi di entrare in Posta, presso l’ufficio, e di chiedere chiarimenti. Qui ha scoperto la presenza di ben tre operazioni sospette che l’hanno portato a una perdita di sei mila euro. Immediatamente la vittima ha sporto denuncia e anche gli agenti si sono mossi tempestivamente: la scoperta è stata sconvolgente, ovvero la presenza di prelievi a favore di una carta prepagata per il valore di cinque mila euro. Insomma, un danno non indifferente per l’uomo che in totale si è visto sottrarre ben dieci mila euro