Se sei pensionato e hai un giardino puoi guadagnare così

Dopo i numerosi anni di lavoro, non è detto che la pensione sia un lungo periodo di ozio; anzi con questa passione si realizza un sogno. Quale

con un giardino la pensione si passa così
Giardinaggio (Foto Adobe)

Persino la recente manovra di bilancio presentata di recente dal premier Giorgia Meloni ha fatto numerose volte riferimento ai pensionati. A loro si guarda in qualità di bacino – in buona parte – delle difficoltà di sostentamento, nella consapevolezza che l’assegno mensile, anche nel migliore dei casi, non riscatta completamente lo stipendio o il compenso raggiunto dopo decine di anni di impegno professionale.

Le condizioni peggiorano con il progressivo calo degli anni contributivi all’interno del popolo delle pensioni. Con la manovra, tali criticità sono richiamate nel contesto dei rincari che hanno investito le bollette energetiche, alle quali nuclei familiari e imprese non sono riusciti a far fronte. Sotto il profilo economico, il governo ha stabilito il rinnovo dei “bonus bollette” provvedendo altresì all’innalzamento della soglia ISEE rispetto al precedente requisito stabilito dall’esecutivo di Mario Draghi.

Se sei pensionato e hai un giardino si può ottenere una fonte di guadagno extra

con un giardino la pensione si passa così
Giardinaggio (Foto Adobe)

Quei pensionati che non ce l’hanno fatta a saldare le fatture energetiche hanno un’alternativa dal 1° gennaio prossimo: quella di approfittare della proroga di sei mesi sul distacco delle utenze, con la possibilità dunque di evitare di restare nel freddo delle proprie case al centro della stagione invernale. Un poco prima, a partire dal mese in corso, i ratei pensionistici hanno percepito comunque alcuni effetti positivi.

LEGGI ANCHE: Naspi 2023 | Alla fine cambierà davvero la durata?

Proseguono le erogazioni residue delle una tantum di supporto alle spese energetiche, ovvero bonus 200 euro e bonus 150 euro, mentre nei cedolini appare proprio in questi giorni l’integrazione della tredicesima. Quest’ultima, come gli importi degli stessi ratei a partire dallo scorso ottobre, è sottoposta all’adeguamento anticipato degli indici ISTAT: l’incremento è pari al 2% per cento (con quote percentuali variabili a seconda del reddito) e  già dal 1° gennaio 2023 scatta un ulteriore aumento equivalente all’8 per cento.

LEGGI ANCHE: RdC ricarica dicembre | Questi avranno i soldi dopo Natale

Certo, non sarà molto ma è sicuramente qualcosa. In fondo, quando arriva il collocamento a riposo non ci si chiede soltanto se è forse il caso di produrre un reddito extra per compensare un livello insufficiente di entrate; si cerca di formulare uno stile di vita che eviti quel rischio di sedentarietà che è dietro l’angolo. Perché non approfittare di una passione personale che consenta di unire lo stimolo fisico e mentale con una possibilità di guadagno. Chi ha un giardino, può finalmente dar sfogo al suo pollice verde. Come l’esempio degli orti urbani insegna, è possibile avere un orticello e prendersene cura. Ciò produrrà un notevole risparmio sulla spesa ortofrutticola; eventualmente, il raccolto in più può essere portato in un mercato e venderlo.