Stangata RdC | Domande improvvisamente sospese

Shock improvviso per i percettori del Reddito di Cittadinanza? Le domande sono state improvvisamente sospese, cosa è successo.

rdc
Stangata RdC (Preso da Canva)

Continuiamo i cambiamenti e soprattutto i fulmini a ciel sereno per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza. In questo periodo, infatti, i suoi percettori sembrano essere stati investiti da un vero e proprio tornado di novità che li sta scombussolando e soprattutto sta togliendo loro quelle che erano delle certezze a cui ormai si erano abituati. Proprio in questi giorni, infatti, si è tornati a parlare del RdC e in particolare delle domande.

Che il Reddito di Cittadinanza, d’altronde, sia da sempre uno degli argomenti più scottanti e che portano a discussioni accese nel nostro paese non è certo un mistero. Da alcune settimane, però, le cose sembrano essersi acuite e in particolare, i suoi percettori sembrano essere stati investiti da un vero e proprio tornando. Proprio in questi ultimi giorni, a dare loro il benvenuto, c’è stata una bella stoccata ai danni delle domande per il RdC. Per scoprire di cosa si tratta, non dovete fare altro che continuare a leggere insieme a noi di PensioniOra.

Reddito di Cittadinanza: cosa è successo alle domande

rdc
Stangata RdC (Preso da Canva)

Ebbene sì, avete capito proprio bene: sembra proprio che in questi ultimi giorni ci sia stata una brusca sferzata per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza. O, nello specifico e per meglio dire, per quanto riguarda le domande da presentare. Sembra, infatti, che l’INPS abbia cominciato a rigettare (e dunque rifiutare) ben una domanda su dieci. Ma cosa sta succedendo? Continuate a leggere per scoprirlo insieme a noi di PensioniOra.

Leggi anche: Successione Poste | Quanto tempo serve per avere i soldi del conto

Già da qualche mese, in realtà, è in atto una vera e propria stretta messa in atto dall’Istituto previdenziale: controlli, rigetti e una realtà sempre più complessa che sta opprimendo i percettori del Reddito di Cittadinanza. L’obiettivo? Quello di riuscire a prevenire danni e soprattutto individuare coloro che hanno comportamento opportunistici e soprattutto fraudolenti. La conseguenza di questa nuova decisione appare, però, sin da subito drastica e soprattutto disastrosa. Sembra, infatti, che su 1.290.00 domande, siano state rigettate la bellezza di 290.00 in soli dieci mesi e per motivi spesso confusionari.

Leggi anche: Mini-prestito Postepay 3.000€ | Li restituisci con queste rate

Ad esempio, alcune domande sono stare rifiutate in quanto mancava il requisito secondo cui è necessario avere residenza in Italia; o, ancora, altre sono state rigettate per false od omesse dichiarazioni in merito alla situazione lavorativa dei componenti del nucleo familiare. Da non sottovalutare, inoltre, quei rigetti automatici dovuti a delle sospensioni: ovvero quelle domande che avevano necessità di subire nuovi controlli. Insomma, è un vero e proprio tornado quello che si è e che si sta abbattendo sul Reddito di Cittadinanza: proprio ultimamente, infatti, l’INPS ha elaborato una specifica Piattaforma informatici per aiutare le sedi locali a mettere in atto verifiche, sblocchi, sospensioni e molto altro.