RdC, INPS avvisa: ora decade subito in questo caso

Prima della cessazione per la scadenza naturale, ecco un caso in cui l’INPS procede all’interruzione immediata del contributo verso questi percettori

rdc fine pagamenti
Reddito di Cittadinanza (Foto Adobe – pensioniora.it)

Superata la metà del mese di luglio, ci si avvia verso il pieno clima delle vacanze; qualcuno ha iniziato a preparare il trolley per una partenza anticipata sempre più appartenente ai nuovi schemi della consuetudine vacanziera e delle ferie, sotto il profilo dei lavoratori. E controcorrente (ma sempre meno controcorrente), si opta di andare in direzione contraria restando in città, proprio nel deserto urbano di agosto, nella tregua della città.

D’altronde, per alcuni individui è anche un modo di contrastare il caldo, dove anche disagio fuori dalla “questione” climatica, è doppiamente percepito: dopo aver accordato il calendario delle ferie con i colleghi si destina in anticipo una frazione dei giorni disponibili al relax e si parte quando ancora pochissimi si accalcano presso aeroporti e stazioni ferroviarie, e non sono affollate le stesse località preferite.

RdC, INPS avvisa: perché potrebbe decadere subito

rdc fine pagamenti
Reddito di Cittadinanza (Foto Adobe – pensioniora.it)

Da un altro lato, i nuovi modelli di vacanza sono funzionali alla visione secondo la quale si può approfittare dello stesso mese di agosto, per impegnare le settimane, nella tranquillità, occupandosi delle faccende lavorative senza la classica frenesia quotidiana (magari nel salutistico riequilibrio di un impianto di climatizzazione). Ma per altri italiani, il tipico, pesante viaggio autostradale non significa soltanto ferie, ma anche – per i “migranti” professionali – un ritorno a casa, nell’atmosfera della. famiglia e delle amicizie d’origine.

Oltre le annuali statistiche sulle preferenze relative alle mete e sulle disponibilità economiche da dedicare alla settimana di distacco, però, esiste l’altra, parallela realtà: quella di chi ogni partenza d’agosto, o in qualsiasi altro mese, per qualsiasi festività, è una vera e propria chimera. A non andare in vacanza sono le difficoltà economiche,  l’inconciliabilità di dedicare delle spese per se stessi o per i propri figli.

RdC, INPS avvisa: questa scadenza fa decadere il contributo

rdc fine pagamenti
Reddito di Cittadinanza (Foto Adobe – pensioniora.it)

Alcun giorno di ferie per i problemi di carattere economico che agitano le condotte di non pochi nuclei familiari, ed anche per i fattori che alimentano la crisi, non esistono giorni di sospensione. In tal senso, anche il lavoro in svolgimento dall’INPS, non conoscerà troppi giorni di chiusura per il mese di agosto, in virtù della enorme lista di percettori delle misure di supporto economico da soddisfare.

Tra il presente mese e il prossimo mese, inoltre, si prevede un momento cruciale di passaggio quanto difficile. Sì, perché proprio le odierne settimane di luglio sono le ultime occasioni temporali per il pagamento ai percettori del Reddito di Cittadinanza (almeno per coloro che hanno iniziato a riceverlo sette mesi prima, ossia da gennaio). Dopodiché le sole misure rimaste a disposizione (già da questo mese) sono il Supporto Formazione e Lavoro (per alcuni lavoratori) e l’Assegno di Inclusione (per alcuni pensionati).

Prima della definitiva cessazione, ufficialmente il 31 dicembre 2023, l’INPS adotterà le ultime decisioni prese al riguardo in questi giorni. Sì, il limite dei 7 mesi fa sì che la misura decada per molti fra pochi giorni. D’altro canto, invece, l’INPS ha deciso di estendere la scadenza alla fine dell’anno ai percettori disabili, over 60 e ai minori; estesa anche a chi ha comunicato all’ente di previdenza la presa in carico dei servizi sociali entro il 31 ottobre 2023. A far decadere immediatamente il contributo è anche il rifiuto della prima offerta di lavoro.

 

Gestione cookie