Qual è la separazione più pacifica tra marito e moglie

Ecco il modo migliore per risolvere la prima fase della cessazione di un rapporto: senza eccessi e senza conseguenze estreme per l’economia di entrambi

separazione effetti
Separazione (Foto Adobe – pensioniora.it)

Sono piuttosto noti gli effetti culturali della famiglia nel vivere (tradizionalmente parlando) degli italiani; anzi, sono conosciuti internazionalmente, come fossero una specificità, una peculiarità tutta particolare del popolo della penisola. E spesso le declinazioni che emergono sono più simile ad uno stigma che a qualcosa di più gradevole: dall’attaccamento alla mamma al non voler lasciare il focolare familiare; e tutta la compagnia bella dei luoghi comuni.

È questa la dura realtà della vox populi più bassa, ma se si chiede soccorso alla sfera sociologica si possono ricevere ben altre spiegazioni, sicuramente più serie. Come è assodato, la famiglia rappresentata il nucleo di base di una società e in essa si manifestano le dinamiche fondamentali che si riproducono macroscopicamente nel disegno dei flussi sociali di un popolo.

Qual è la migliore separazione dal punto di vista legale

separazione effetti
Separazione (Foto Adobe – pensioniora.it)

Anche nell’identikit di un nucleo familiare, comunque, come nella società, possono esplodere contraddizioni o i valori di base possono prendere strade alternative. In altre parole, nella famiglia rivivono in tutta evidenza i cambiamenti di una società, le trasformazioni di un pensiero, anche quello più tradizionale. Ovviamente, ciò non significa che sia stata attuata un’operazione di crisi della famiglia, tutt’altro. Fa parte della più elementare normalità che vi siano aperture che in un passato remoto e non, erano impensabili.

D’altronde, la storia ha dimostrato come nel contesto familiare si sia inserito lo status di separazione e poi di divorzio. Senza per questo aver minato le basi di una istituzione, quale appunto la famiglia. La tutela viene semplicemente affidata all’adeguamento dello spettro di diritti e doveri elencati dalla legge. Un processo non immediato, è vero, ma percorribile in tutta la sua interezza. La precedenza legislativa ha innanzitutto blindato i diritti dei figli, da un punto di vista sociale, economico e non ultimo della crescita.

Qual è la separazione più condivisa per coniugi al termine del rapporto?

separazione effetti
Separazione (Foto Adobe – pensioniora.it)

Certo, è sempre un successo per tutti i componenti di un nucleo quando la cessazione di un rapporto (non priva di motivazioni sofferte e conflittuali) avviene nel miglior modo possibile, nella maniera più pacifica e conciliante possibile. Talvolta si ricorre alla separazione in casa, ma spesso si rivela un astuto stratagemma di un coniuge per indebolire le pretese economiche dell’altro, o per eludere le conseguenze tributarie che lo Stato carica sulle spalle di entrambi. A meno che non si tratti di una regolare coabitazione.

Di certo, l’epilogo più sostenibile moralmente è quello rappresentato dalla separazione legale, se il tempo di una separazione di fatto, senza ufficializzazione, non è concepibile. La prima, infatti, prevede un percorso che gradualmente soglie i vincoli matrimoniali fino al raggiungimento del divorzio, seguendo le tempistiche legali. All’interno della separazione legale, si può ricorrere alla separazione consensuale, in grado di semplificare la causa ordinaria in tribunale, oggettivamente lunga e dispendiosa.

Tramite un Tribunale, la separazione consensuale include una negoziazione assistita, ossia una mediazione tra il giudice e  gli avvocati divorzisti, al fine di produrre decisioni condivise. In seguito, si avvia una procedura al Comune, circa decisioni di carattere patrimoniale; ma attenzione, può essere iniziata soltanto in assenza di figli minorenni o non autosufficienti. Tra gli effetti della separazione legale, vi sono lo scioglimento del regime di comunione dei beni, la cessazione – ovviamente – della convivenza, e l’attribuzione di un assegno di mantenimento che il coniuge più economicamente avvantaggiato deve erogare nei confronti dell’altro e dei figli.

 

 

 

Impostazioni privacy