Pensione più alta a settembre per questi pensionati: vedi se ci rientri anche tu

A partire dal mese di settembre molti pensionati avranno un aumento sull’assegno pensionistico: ecco a chi spetta

pensioni
pensioni aumenti settembre (Foto Adobe-pensioni.it)

Diciotto milioni: è questo l’attuale numero di pensionati in Italia, un numero destinato a crescere nei prossimi mesi e, ovviamente, nei prossimi anni. Quello pensionistico è da sempre stato un tema molto caldo nel nostro Paese: a seconda dei vari governi che subentrano cambiano infatti le modalità di abbandono del mondo del lavoro e anche eventuali aumenti sull’assegno pensionistico.

Per quanto riguarda il 2023 le pensioni e le modalità di uscita dal mondo del lavoro sono regolate dalla Legge di Bilancio 2023 messa a punto a fine dicembre 2022. Per quanto riguarda le modalità di uscita dal mondo del lavoro il governo ha prorogato Ape Sociale, Opzione Donna ed ha approvato Quota 103. Inoltre, per l’anno in corso, la Legge di Bilancio ha previsto anche vari aumenti sugli assegni pensionistici.

Pensioni, ecco chi avrà l’aumento da settembre

pensioni
pensioni aumenti settembre (Foto Adobe-pensioni.it)

Dopo le rivalutazioni degli assegni pensionistici per adeguarli all’inflazione, anche per il mese di settembre sono in arrivo degli aumenti sulla pensione. Si tratta di aumenti che riguardano vari aggiustamenti dovuti proprio alla rivalutazione degli assegni con i nuovi importi delle pensioni per l’anno in corso.

Ad avere un aumento sull’assegno a settembre saranno i pensionati che hanno compilato il modello 730 e che saranno quindi sottoposti ai consueti controlli IRPEF. Nel caso in cui il pensionato sia a debito nei confronti del Fisco, allora dovrà restituire i soldi ma, nel caso in cui sarà a credito, allora il pensionato dovrà ottenere un rimborso. In entrambi i casi, di debito o accredito, sarà l‘INPS ad occuparsi delle operazioni.

Nel dettaglio, i pensionati che hanno presentato il Modello 730 entro il 20 giugno 2023 avranno una riduzione dell’IRPEF e il rimborso del periodo che va da gennaio a dicembre. Oltre al rimborso IRPEF questi pensionati avranno anche un aumento della pensione dell’1,5%. Il rimborso è pari a 570 euro al mese, tredicesima mensilità inclusa, per tutti i mesi da gennaio a dicembre di quest’anno.

I pensionati che hanno più di 75 anni e percepiscono la pensione minima avranno un aumento del 6,4% al mese, per un totale di 600 euro. Chiarito adesso chi avrà o meno l‘aumento delle pensioni a partire dal mese di settembre, vediamo adesso quando è in programma l’adeguamento sulle pensioni.

Pensioni, quando arriveranno gli aumenti

pensioni
pensioni aumenti settembre (Foto Adobe-pensioni.it)

I pensionati che hanno presentato il Modello 730 prima del 31 maggio avranno l’adeguamento delle pensioni entro il mese di agosto. Coloro che, invece, hanno inviato il Modello 730 tra il 21 giugno ed il 15 luglio, avranno l’adeguamento, e quindi l’aumento della pensione, a partire dal mese di settembre.

Se la dichiarazione del Modello 730 è stata inviata dal 16 luglio in poi, e comunque entro il 31 agosto, l’Agenzia delle Entrate riceverà la comunicazione entro il 15 settembre per cui gli eventuali conguagli arriveranno tra settembre e novembre. Infine, coloro che invieranno il Modello 730 tra il 1° settembre ed il 2 ottobre riceveranno l’eventuale rimborso IRPEF entro il mese di novembre. 

Impostazioni privacy