INPS, bonifici post-Ferragosto in arrivo: le date

Tempo di bonifici e accrediti per l’INPS, vediamo cosa accadrà nelle giornate dopo il Ferragosto, quali misure prestazioni in pagamento

accrediti
INPS (Foto Adobe – pensioniora.it)

Il Ferragosto segna l’inizio dell’ultima parte dell’estate, con il caldo che non molla la presa, le ultime partenze di chi ha scelto questo periodo per viaggiare e i grandi rientri verso le città in vista della ripresa delle attività produttive. Attività che l’INPS non ha interrotto nel periodo estivo a cavallo della metà del mese. Infatti sono in programma fin dai primi giorni successivi al 15 i primi pagamenti di diverse prestazioni che interessano milioni di cittadini in tutta la penisola.

Le lavorazioni richiedono diversi giorni e sono iniziate già nella prima metà del mese, quindi c’è da attendersi che tutti gli accrediti attesi arrivino nelle date indicate e consuete. Da ricordare che non tutte le misure prevedono movimenti di denaro in giorni stabiliti, dipendendo dalla data di presentazione della domanda. Ma comunque andiamo con ordine, presentando un brave panoramica delle operazioni più importanti.

INPS, i bonifici in arrivo nei prossomi giorni

accrediti
INPS (Foto Adobe – pensioniora.it)

Alcune prestazioni prevedono che i pagamenti siano suddivisi in due o più tranche, tipico l’esempio della NASPI. L’indennità a favore di quanto hanno perso involontariamente il lavoro è stata erogata per alcuni beneficiari già nella settimana precedente il Ferragosto, in particolare nei giorni tra il 7 e l’11 del mese. Ora i vari uffici territoriali e provinciali stanno proseguono con gli accrediti degli ultimi titolari, in particolare per il personale della scuola (Ata e docenti) hanno concluso il loro servizio alla fine di giugno.

Per quanto concerne l’Assegno unico e universale le date di accredito indicate dall’Inps in questo caso sono certe e sono il 18, il 21 e il 22 per le famiglie che lo hanno già ricevuto nei mesi scorsi e per le quali la rata non ha subito variazioni. Per chi invece è in attesa della prima quota o ha avuto cambiamenti nella composizione anagrafica del nucleo familiare o modifiche nell’DSU presentata, l’attesa sarà più lunga con i pagamenti nell’ultima decade di agosto.

Per l’integrazione AUU su Reddito di cittadinanza, i beneficiari devono aspettare i giorni a partire dal 28 agosto dopo la ricarica sulla carta RdC. Questi cittadini potrebbero ricevere l’accredito del sussidio contro la povertà e per l’integrazione sociale fini dal giorno 25, ma la notizia attende conferma.

Altri pagamenti in corso durante il mese di agosto

accrediti
INPS (Foto Adobe – pensioniora.it)

Altro versamento previsto per le giornate dopo il Ferragosto è quello relativo ai rimborsi IRPEF a credito, emersi dopo la dichiarazione dei redditi presentata recentemente con il modello 730. Una parte dei conguagli è già arrivata agli aventi diritto nelle giornate precedenti la metà del mese. I versamenti coinvolgono quanto hanno indicato l’INPS come sostituto d’imposta, e sono beneficiari di Dis. Coll., Naspi e Disoccupazione agricola.

Molti pagamenti sono arrivati, come accennato fin dal giorno 11, ma non per tutti. Ora l’altra data indicata dall’Istituto di previdenza sociale è quella del 22 agosto, ma molto dipende dalla giornata di presentazione della dichiarazione dei redditi. Quindi non resta che attendere le date indicate, ricordando che gli accrediti sono ufficializzati con la pubblicazione delle date nel fascicolo previdenziale del cittadino, consultabile sul sito INPS previa autenticazione con le credenziali SPID, CIE e CNS.

Impostazioni privacy