Le banconote che a breve non varranno più nulla

Quali le banconote che potrebbero a breve uscire dalla circolazione, facciamo brevemente il punto della situazione

quanti soldi avere in banca
Euro – Pensioniora.it

Le banconote che solitamente utilizziamo per le transazioni comuni di solito non hanno una vita così lunga. Significa semplicemente che pur essendo ancora in corso, diverse tirature con raffigurazioni, immagini, colori e formati vengono gradualmente sostituiti dalle banche centrali con biglietti stampati più di recente.

Questa pratica dipende dall’usura stessa delle banconote, dalla scelta di formati e colori diversi, dalla necessità di stampare pezzi che siano più difficilmente riproducibili da falsari e criminali. La stessa scelta di privilegiare le forme di pagamento elettronico sta modificando non solo le abitudini dei cittadini, ma anche la circolazione monetaria. È sufficiente pensare alla scomparsa di tagli elevati, per esempio le banconote da 500 euro, sempre meno utilizzati in favore di carte e bancomat.

Quali banconote saranno modificate

nuova veste grafica euro
Banconote euro – Pensioniora.it 

Queste considerazioni sono confermate dalla decisione della Banca Centrale Europea (BCE) di selezionare nuove immagini per le banconote entro il 2024. La nuova grafica sarà introdotta dopo la consultazione di una commissione di esperti dei vari Paesi europei e la valutazione dei risultati di un sondaggio, svolto e concluso nell’estate appena passata, tra i cittadini dell’Unione.

La considerazione da fare è che la moneta circolante resta la principale forma di pagamento in Europa per i pagamenti al dettaglio fatti in presenza, malgrado lo sviluppo dei metodi elettronici. Il contante mantiene un ruolo importante di riserva di valore e quindi resta il principale strumento di pagamento per tutte transazioni di entità non particolarmente elevata.

La rinnovata veste grafica quindi non significherà la scomparsa dei vari tagli, ma una loro graduale sostituzione nella circolazione monetaria dei Paesi europei con le banconote rinnovate. I tagli coinvolti dalla modifica dovrebbero essere quelli da 200 euro e soprattutto da 100 euro, anche se al momento non ci sono conferme ufficiali e non si possono escludere delle sorprese.

Quindi dopo di vent’anni dall’introduzione dell’euro alcune banconote cambieranno la veste grafica con immagini e temi diversi (attualmente quello in circolazione è relativo a “Epoche e stili d’Europa” con riferimento agli stili architettonici del vecchio continente). Sarà un passaggio graduale, ma nel giro di poco i biglietti vecchio conio scompariranno dalla circolazione.

A questo proposito di può sottolineare che conservare una banconota con il vecchio tema potrebbe essere una scelta fortunata. Non è da escludere che nel giro di qualche anno possa diventare un pezzo da collezione con un valore elevato. Certo occorre pazienza, anche in considerazione del gran numero di banconote circolanti in tutta Europa, ma con il tempo le vecchie banconote potrebbero diventare rare e uscendo dal corso legale, assumere maggior valore.