Portale reclutamento inPA: come funziona

La guida pratica e veloce per utilizzare il portale di reclutamento inPA: tutto quello che devi sapere e come funziona.

come funziona inpa
Come usare il portale inPA per trovare subito lavoro (Pensioniora.it)

InPA è il portale online per il reclutamento della Pubblica Amministrazione. Si tratta di una piattaforma che dovrebbe agevolare chi cerca lavoro con la richiesta di personale nel settore pubblico. Una piattaforma utilissima per chi cerca un impiego e che va assolutamente sfruttata al massimo. Vediamo subito come funziona.

Tramite il portale inPA ci si può candidare alle offerte di lavoro da parte della Pubblica Amministrazione, sia per enti locali (come Comuni e Regioni) che per enti di ricerca e molto altro ancora. Dal 1° ottobre 2023, attraverso il portale inPA si possono inoltrare richieste anche per contratti di lavoro autonomo, gestiti da Formez PA, attraverso procedure specifiche pubblicate all’interno della piattaforma.

Come usare il portale inPA: la guida pratica

lavorare pubblica amministrazione
Persona al PC (Pensioniora.it)

Per prima cosa, bisogna accedere alla piattaforma andando sul sito web ufficiale a questo link. Poi bisogna registrarsi, caricare il proprio curriculum e candidarsi per le posizioni lavorative disponibili.

Attualmente, sul Portale inPA vengono pubblicati annunci per concorsi, selezioni di professionisti ed esperti, ricerca di personale per enti pubblici, ASL, Università e tutti quegli organi statali in cui c’è bisogno di personale.

Come registrarsi su inPA

sito inpa
Sito ufficiale di inPA (Pensioniora.it)

Per effettuare la registrazione sul Portale inPA, è necessario visitare il sito e fare clic sul link “Registrati” situato nella pagina principale. È possibile accedere attraverso SPID, CIE o CNS.

Bisogna inserire i dati e confermare la propria identità. Una volta confermata, tramite una procedura a due fattori (tramite SMS, e-mail o un’app dedicata, in base al metodo di autenticazione), è necessario accettare alcune clausole obbligatorie per quanto riguarda il trattamento dei dati. Inoltre, bisogna anche accettare la clausola sulle dichiarazioni non veritiere. Nel caso di inseriscano dei dati falsi, saranno applicate sanzioni penali previste dalla legge e si perderanno i benefici ottenuti.

Una volta completata la fase di registrazione, si accede all’area personale riservata del Portale inPA, dove ogni cittadino può inserire i propri dati, informazioni sul percorso formativo, titoli di studio, specializzazioni, esperienze lavorative nel settore pubblico e privato, nonché le preferenze e le competenze, tutto tramite i moduli appositi. In caso di errori, è possibile apportare correzioni alle informazioni già inserite. Tutti i campi contrassegnati da un asterisco sono obbligatori e devono essere compilati per poter salvare le informazioni.

Di seguito il video ufficiale che spiega come registrarsi al portale.

Impostazioni privacy