Novità prelievo bancomat 2023 | Annuncio commissioni

Novità in arrivo per quanto riguarda le commissioni per il prelievo allo sportello Atm del bancomat: ecco cosa cambia

bancomat
commissioni prelievo bancomat (Foto Pixabay)

Arrivano delle novità importanti per quanto riguarda i prelievi al bancomat. Nel 2020 l’azienda Bancomat spa aveva presentato un progetto per rimodulare il servizio di prelievo in circolarità per quanto riguardava proprio i prelievi all’ATM. La proposta di Bancomat Spa prevedeva un tetto massimo alla commissione applicata sui prelievi pari a 1,50 euro.

Proprio riguardo alla proposta presentata da Bancomat spa nel 2020 che arrivano delle novità. A riportare la notizia è il Sole 24 Ore nelle cui colonne si legge che, in merito a questa proposta, è arrivato l‘alt dell’Antitrust. Il presidente dell’Autorità. Roberto Rustichelli, ha infatti chiuso l’iter del procedimento mercoledì 30 novembre.

Bancomat, cosa cambia sul prelievo dal 2023

bancomat
commissioni prelievo bancomat (Foto Adobe)

L’Antitrust ha bocciato dunque la proposta del tetto massimo di commissioni al prelievo di 1,50 presso gli sportelli ATM. A dare parere negativo alla proposta sono stati gli uffici tecnici dell’Autorità che hanno ritenuto la proposta sottoposta da Bancomat Spa non accettabile. La proposta di Bancomat, infatti, va contro l’articolo 101, paragrafo 3 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE).

L’articolo del TFUE vieta, di fatto, le pratiche commerciali che impediscono, restringono o falsano la concorrenza. La principale condizione da soddisfare prevede che “l’accordo non deve dare alle imprese interessate la possibilità di eliminare la concorrenza per una parte sostanziale dei prodotti di cui trattasi”.

LEGGI ANCHE: Bollette, altra cattiva notizia | Non solo luce, gas e acqua

Dopo la bocciatura della proposta bisogna aspettare se Bancomat presenterà un nuovo progetto o se abbandonerà la proposta definitivamente. La lunga istruttoria era stata già infatti intervallata da richieste di precisazioni e modifiche da parte dell’Authority nel 2021. Alla base del progetto di allora c’era l’idea di far scegliere ad ogni istituto bancario il consto delle operazioni di prelievo da parte di clienti di banche concorrenti.

LEGGI ANCHE: Truffe cenone Capodanno | Come riconoscerle ed evitarle

Ad oggi il prelievo con carta allo sportello ATM di una banca diversa da quella in cui siamo clienti è offerta da diversi istituti gratuitamente, soprattutto dalle banche online. Con l’attuale sistema la banca emittente la carta deve riconoscere alla banca proprietaria dello sportello Atm una commissione interbancaria pari a 49 centesimi di euro per ogni prelievo.

La proposta di Bancomat, se accettata, avrebbe avuto come conseguenza che tutte le altre banche vi si allineassero. Ci potevano dunque essere tutti i presupposti per assistere ad un adeguamento del costo del prelievo in circolarità a 1,50 euro, con un notevole incremento dei costi per chi quell’operazione oggi non la paga.

Gestione cookie