Cosa è successo alla vostra tredicesima (e non l’avete notato)

Anche quest’anno a pensionati e dipendenti è stata erogata la tredicesima: ecco che fine fanno i compensi quest’anno…

tredicesima
soldi tredicesima 2022 impiego (Foto Adobe – Adobe.com)

Il mese di dicembre porta con sé, per lavoratori dipendenti e pensionati, la gratifica natalizia, meglio conosciuta come tredicesima. Si tratta, di fatto, di una mensilità aggiuntiva alle 12 canoniche che viene erogata nell’ultimo mese dell’anno per incentivare gli acquisti delle festività.

Per il 2022, però, la tredicesima ha subito un vero e proprio stop. Questo non è dovuto dalla diminuzione del suo importo ma alla diminuzione del suo potere d’acquisto a causa dell’inflazione che ha ormai superato l’11%. Vediamo nel dettaglio, in questo articolo cosa sta succedendo, con i soldi delle tredicesime.

Tredicesima, ecco che fine faranno i soldi della gratifica

tredicesima
soldi tredicesima 2022 impiego (Foto Adobe – Adobe.com)

Secondo Odm Consulting, che ha fatto i calcoli per il Sole 24 Ore, nel 2022 la tredicesima ha subito una diminuzione del suo potere d’acquisto di circa 1.500 euro a cui andranno sommati altri 500 euro nel 2023. A pesare non è solo l’inflazione ma anche il caro energia: basta pensare che la quota della tredicesima destinata a pagare le bollette è aumentata del 47,1% per un totale di 15 miliardi.

LEGGI ANCHE: Pensione | Come capire se si può rientrare nelle nuove quote

A diminuire, quindi, non è l’importo della tredicesima ma il suo potere d’acquisto. Secondo l’analisi di Odm, sugli stipendi del primo semestre in 728 aziende le retribuzioni sono anche aumentate del 2,8% rispetto al 2021. A fine 2022, però, il carovita è salito quasi quattro volte di più, precisamente dell’8,7%, e si stima che crescerà di un ulteriore 5,5% nel 2023.

Anche Confesercenti ha lanciato l’allarme relativo alla tredicesima, riferendo che questa andrà via anche a causa del caro bollette. L’associazione spiega che quest’anno la tredicesima cresce, ma il caro energia frena la spinta sui consumi dal momento che la quota della tredicesima da destinare alle bollette è aumentata del 47,1%.

LEGGI ANCHE: Busta paga | Novità nel 2023 se guadagni 1.400€

Ne consegue che la cifra della tredicesima che sarà destinata alle spese di Natale scende dell’1,8% rispetto il 2021. In media quest’anno gli italiani spenderanno per i regali 197 euro, 39 euro in meno rispetto al 2021. Pochissimi, poi, i soldi rimasti della tredicesima mensilità destinati al risparmio, in calo del 19,2% rispetto lo scorso anno.

Caro bollette ed inflazione record, quindi, riducono il potere d’acquisto delle famiglie. Oltre al rallentamento della spesa delle famiglie, Confesercenti riferisce che “le imprese dovranno fronteggiare anche l’aumento dei tassi di interesse, che certo non favorirà né i bilanci delle attività economiche né la ripresa dei consumi”.