La prima età pensionabile in Italia è questa

Italia, scopriamo insieme qual è la prima età pensionabile: tutto ciò che dovete fare è continuare a leggere insieme a noi di PensioniOra. 

prima
La prima età pensionabile (Foto Pixabay – PensioniOra.it)

Tra gli argomenti più scoppiettanti nel nostro Paese non può certo mancare quello della pensione e di quando arriverà, per tutti noi, il fatidico momento di poter mettere da parte il lavoro e godersi il pensionamento. Soprattutto negli ultimi anni, questo argomento è stato al centro di numerose modifiche legislative, volte a cambiare requisiti ed età indispensabili per potervi accedere. Cerchiamo, dunque, di capire qual è ad oggi la prima età ammissibile.

Ad oggi, è bene specificarlo, esistono varie modalità che permettono di andare per l’appunto in pensione. Come quella di vecchiaia, data di diritto a tutti i lavoratori assicurati e con previdenza obbligatoria, la cui età stabilità dalla leggere al momento è di sessantasette anni. Attenzione, però, perché sembra che questo livello non farà che aumentare man mano che aumenta anche la speranza di vita. Ci sono, però, anche altre modalità di pensionamento anticipato: come quello di Fornero, l’APE volontario sociale e tanti altri.

Italia, la prima età pensionabile

prima
La prima età pensionabile (Foto Pixabay – PensioniOra.it)

Ma cerchiamo adesso di capire, nello specifico, qual è l’età considerata di primo pensionamento. A partire dal 2019, infatti, è stato stabilito che per tutte le categorie di lavoratori sarà possibile andare in pensione al raggiungimento dei sessantasette anni. Nello specifico, facciamo riferimento al decreto ministeriale datato cinque novembre del duemila diciannove, in cui viene sancita questa soglie d’età anche per il biennio corrente: ovvero ventuno-ventidue. 

Leggi anche: Forno, come ridurre i costi in bolletta | Occhio alle feste

Attenzione però, perché c’è un ma molto importante e che potrebbe cambiare le carte in tavola. L’età di primo pensionamento, infatti, viene calcolata in base ai dati ISTAT e nello specifico alla speranza di vita. Man mano che questo dato subirà un incremento, dunque, non potrà che aumentare in modo direttamente proporzionale anche l’età della pensione per tutti i lavoratori.

Leggi anche: Permessi legge 104 | Si può andare in vacanza col parente?

Un altro aspetto, infine, che proprio non si può sottovalutare in tema di pensione ed età minima necessaria, è che c’è un altro fattore che incide notevolmente. Vale a dire quello dei contributi: per poter entrare in fase di pensionamento, infatti, bisogna aver accumula almeno vent’anni di contributi. A questi possono, però, aggiungersi anche i contributi versati per riscatti di laurea, accrediti gratuiti del servizio militarematernità o ancora la contribuzione relativa all’indennità di disoccupazione Naspi.