Niente fila in Posta | Come pagare bollettini da casa tua

Ecco l’alternativa all’ufficio postale grazie agli strumenti telematici ora predisposti anche al pagamento dei bollettini. Come funziona

pagare bollettini postali da casa
Poste Italiane (Foto Adobe – pensioniora.it)

È appena trascorso il Natale e forse soltanto da pochi giorni si sono concluse le maratone sì degli acquisti, ma anche quelle delle spedizioni dei pacchi ad amici e parenti. Ovviamente, facendo la fila presso l’ufficio postale più vicino. D’altronde quello dell’invio dei plichi in Italia o all’estero è uno dei principali servizi di Poste Italiane, che con il 2022 al tramonto sta concludendo anche i festeggiamenti del suo centosessantesimo anniversario dalla sua fondazione.

Dalla sua origine, l’indole dell’azienda non è stata affatto individuata nel solo puntuale recapito di lettere e telegrammi lungo tutta la penisola. Da subito, lo Stato italiano ha autorizzato Poste Italiane alla concessione relativa alla gestione dei piccoli e medi risparmi delle famiglie. Il riscontro, come è noto, non si è fatto attendere. Il Gruppo è oggi più che mai un punto di riferimento per il deposito dei piccoli patrimoni familiari, permanendo la sua veste di solida alternativa alla concorrenza bancaria.

Niente fila in Posta, oggi il bollettino si paga anche on line

pagare bollettini postali da casa
Bollettini postali (Foto Adobe – pensioniora.it)

Nell’ambito del risparmio gestito, Poste Italiane ha potenziato strumenti divenuti storici e che oggi si confrontano con le più attuali necessità di spesa e di investimento, oltre che con un modello di gestione completamente assorbito dai processi tecnologici. Tali strumenti sono ovviamente il libretto dei risparmi postale e i buoni fruttiferi; essi godono tutt’oggi di un successo che non conosce crisi di sottoscrizioni tra l’utenza, grazie alla fiducia conquistata nel tempo, nonché alla garanzia diretta dello Stato italiano, tramite Cassa Depositi e Prestiti.

LEGGI ANCHE: Condividi password Netflix? Preparati: accadrà nel 2023

Negli ultimi anni, la tecnologia ha ridato nuova vita al conto corrente postale, che è andato progressivamente rinnovandosi e che oggi tutti conoscono col nome di BancoPosta. Grazie all’integrazione con la consultazione e la disposizione telematiche, nonché alle app ufficiali per smartphone, si frequenta sempre meno l’uffucio, evitando onerose code allo sportello; ma allo stesso tempo, è aumentata l’autonomia del correntista, il quale può gestire nella quasi totalità il conto personale.

LEGGI ANCHE: Buoni Poste, questo il più ricco del 2023 | Trovi un tesoretto

Le opzioni presenti nel portale di Poste, oltre alla gestione della propria giacenza, hanno rivoluzionato i classici servizi dello sportello. Non ultimo il pagamento dei bollettini postali: bollettino precompilato, pagoPA, multe, bollettino bianco, modelli F24, bollo auto, MAV e RAV. Gli orari del servizio per bollettini e F24 è H24, tranne che per bollo auto e pagamenti Sky/Findomestic (06.00-23.00 da conto corrente; 00.30–23.00 da Postepay e carte di credito). L’importo massimo pagabile è pari a 1.500 euro. La ricevuta delle operazioni concluse arriva direttamente sulla casella di posta elettronica personale.