Sta arrivando questo avviso a chi ha un conto Poste

Giungono per coloro che hanno conto in Poste e in banca degli avvisi che potrebbero far cambiare la situazione

Attenzione agli avvisi
Inflazione e recessione-(Foto Adobe-pensioniora.it)

I prezzi come sappiamo sono in continuo aumento, mandando all’esasperazione i cittadini italiani che non versano in ottime condizioni economiche. L’inflazione sta martoriando l’Italia e di conseguenza, a pagare le conseguenze, sono i cittadini, che il proprio risparmio e con le loro entrate devono pagare tasse e bollette.

La guerra in Ucraina, ha anche causato, questo disastro monetario oltre che sociale. Questo problema economico porterà ad un ulteriore aumento finanziario che non basterà a sanare la situazione. Soprattutto per coloro che hanno conti in banca o con le proprie Poste. 

Attenzione all’avviso per chi ha un conto

Attenzione agli avvisi
Avvisi bollette banca e Poste-(Foto Adobe-pensioniora.it)

Lo Stato italiano, attraverso la nuova approvazione della legge di bilancio, ha cambiato alcune regole e riformato dei bonus ed incentivi, che erano ancora utili fino a poco tempo fa. Come il RdC, che verrà nel 2024 totalmente abolito. Chi ha figli a carico e non lavora, come farà a sostenere i pagamenti?

LEGGI ANCHE: Tfr più alto con l’inflazione | Quanto si avrà in più

Quindi obiettivo primario per i cittadini è risparmiare sulle bollette, per poi non avere problemi. E i problemi potrebbero crescere per chi ha conto in banca o contratto sottoscritto con le Poste. Infatti, proprio all’aumento dell’inflazione, c’è il rischio che gli istituti bancari possono portare modifiche alle condizioni contrattuali già stipulate.

LEGGI ANCHE: Bollette 2023 | Cosa bisogna aspettarsi col nuovo anno

Questa modifica del contratto da parte di una banca o delle Poste però, deve sempre essere approvata dal cliente, che se non è d’accordo potrà sempre chiedere la rescissione, per evitare tali aumenti e cambiamenti.

Questi avvisi che stanno giungendo tramite messaggi e lettere ai propri indirizzi di abitazione, andrebbero ben conservati ed è opportuno anche farne delle copie.

È importante, quindi anche dare un occhio ai programmi ed agli improvvisi cambiamenti da parte delle banche se sono proprio sono aumentati i costi e potrebbero pertanto scaricarli sui clienti, aumentando i prezzi dei servizi.

Quindi è sempre bene  tenere sotto controllo la lista e il saldo movimenti, avvisarti se superi la soglia minima sul conto; sapere quando ricevi l’accredito della pensione o dello stipendio o avvisarti su pagamenti e prelievi effettuati con le tue carte.