Truffa Intesa, avviso a tutti i clienti: cosa sta succedendo

Nuova segnalazione da Intesa Sanpaolo, non cadere nella trappola dei truffatori, ecco come agiscono i criminali

truffa clienti banca intesa
Truffa (Foto Adobe – pensioniora.it)

Purtroppo le attività di criminali e truffatori sembrano non aver mai fine e proseguno le segnalazioni e gli avvisi in tal senso. A essere colpiti non solo anziani o categorie più fragili, in realtà le vittime di raggiri e truffe possono essere anche persone più giovani e attente. Basta essere presi alla sprovvista e non prestare la dovuta cuatela.

Le cronache infatti riportano spesso notizie di falsi operatori che contattano clienti e utenti di servizi telefonici o domestici per sottrarre loro informazioni e dati personali. Così come non mancano le sofisticazioni più tecnologiche che prendono di mira conti e carte attraverso i canali informatici. Anche in questo caso obiettivo resta la sottrazione di password e profili personali.

Avviso di Intesa di che si tratta

truffa clienti banca intesa
Intesa Sanpaolo (Foto Adobe – pensioniora.it)

Ormai sono proprio le aziende, siano esse banche, le Poste o i fornitori di utenze domestiche o servizi, addirittura l’Inps, ha mettere in allarme clienti e fruitori. Ultima segnalazione in ordine di tempo, quella di Intesa Sanpaolo con la quale allerta i propri clienti ha non fornire i propri dati bancari  a persone che si spacciano per parenti e amici con richieste improvvise di denaro o informazioni.

Evidentemente è stato segnalato al gruppo bancario proprio il gran numero di tentativi di truffe ai danni di clienti con richieste (via mail, con messaggi tramite WhatsApp e sms) di invii, improvvisi e inaspettati, di denaro tramite bonifici. O addirittura di richieste esplicite di password e codici di sicurezza di conti e carte, da parte di persone che si spacciano per amici e parenti.

La banca suggerisce di contattare immediatamente i conoscenti e familiari e di chiedere loro conferma della necessità. Potrebbero infatti trattarsi di truffe e tentativi di raggiri. I criminali, venuti in possesso di numeri di telefono, contatti mail e rubriche WhatsApp, tentano di raggirare le persone chiedendo loro informazioni riservate o denaro.

I criminali inviano questi messaggi ai contatti che hanno ottenuto illecitamente, sperando che qualcuno inavvertitamente cada nella trappola. Dunque non rispondere mai immediamente a queste richieste e contattare subito familiari e amici prima di effettuare qualsiasi operazione sospetta.