RdC: come capire se quella di luglio sarà l’ultima ricarica

Per molti italiani quello di luglio sarà il mese dell’ultima ricarica del Reddito di Cittadinanza: come fare a capirlo

calendario
RdC ultima ricarica luglio (Foto Adobe-pensioni.it)

Il Reddito di Cittadinanza sta per andare definitivamente in “pensione” per lasciare il posto, a partire dal 1° gennaio 2024, all’Assegno di Inclusione. Si tratta di un assegno dal valore massimo di 750 euro che spetta a coloro che sono non occupabili, ovvero a coloro che hanno all’interno del nucleo familiare minori, disabili o over60.

Per gli occupabili, invece, già dal mese si settembre ci sarà il Supporto alla Formazione e al Lavoro che consentirà loro di inserirsi nel mondo del lavoro prendendo, nell’attesa di occupazione, un incentivo di 350 euro. Per molti percettori, quella di luglio sarà l’ultima ricarica del Reddito di Cittadinanza: ma come si fa a saperlo?

Reddito di Cittadinanza: chi avrà l’ultima ricarica a luglio

calendario
RdC ultima ricarica luglio (Foto Adobe-pensioni.it)

E’ stato il governo Meloni a decidere di volere abolire il Reddito di Cittadinanza. La misura di supporto al reddito e di introduzione al mondo del lavoro, promossa nel 2019 dal governo Conte, non è mai stata vista di buon occhio dal centro – destra che, dopo la salita al potere, ha deciso prima il ridimensionamento della misura e poi l’abolizione.

Attraverso la Legge di Bilancio 2023 il governo Meloni ha diviso la platea di beneficiari in due parti: occupabili e non occupabili. Per gli occupabili la misura continuerà ad essere erogata per 18 mesi mentre, per i non occupabili, la misura è stata erogata per soli 7 mesi e senza la possibilità di rinnovo.

Ne consegue che molti percettori avranno l’ultima ricarica proprio nel corso del mese di luglio. A ribadirlo è l’INPS con il messaggio numero 2.632 dello scorso 12 luglio: a partire dal mese di agosto molti beneficiari non riceveranno più la ricarica del Reddito di Cittadinanza. Invece, altre categorie di beneficiari continueranno a ricevere l’RdC fino al 31 dicembre 2023.

Non riceveranno più la ricarica del Reddito di Cittadinanza tutti gli occupabili che hanno avuto la prima ricarica nel corso del mese di gennaio dal momento che, da gennaio a luglio, sono passati proprio i 7 mesi di erogazione decisi dalla Legge di Bilancio. Queste persone non riceveranno nessun incentivo nel corso del mese di agosto ma, a settembre, potranno fare domanda per ottenere il Supporto per la formazione e il lavoro.

RdC, ultima ricarica a luglio, poi il Supporto per la formazione e il lavoro

calendario
RdC ultima ricarica luglio (Foto Adobe-pensioni.it)

Tutti gli occupabili che perderanno il RdC dopo i 7 mesi di regolare erogazione possono fare domanda per il Supporto per la Formazione e il Lavoro a partire dal mese di settembre. Il SFL è stato introdotto attraverso il Dl Lavoro ed è pensato per chi non potrà richiedere l’Assegno di Inclusione dal 1° gennaio 2024.

Possono chiedere il sussidio tutti gli occupabili che hanno ISEE fino a 6mila euro. Queste persone dovranno partecipare a progetti di formazione, di qualificazione e riqualificazione professionale, di orientamento, di accompagnamento al lavoro e di politiche attive del lavoro. L’importo è di 350 euro al mese, per massimo di 12 mensilità, con obbligo di partecipare a programmi di formazione e progetti di pubblica utilità.

Ricordiamo, in ogni caso, che il Reddito di Cittadinanza resterà in vigore fino al 31 dicembre 2023. Il limite delle sette mensilità del Reddito di cittadinanza 2023 non si applica per i nuclei familiari al cui interno ci sono disabili, minorenni e over 60. Questi nuclei familiari prederanno l’Assegno di Inclusione a partire da 1° gennaio 2024.

Impostazioni privacy