Suore e sacerdoti hanno stipendio/pensione? | La verità

La pensione è uno degli argomenti più scottanti nel nostro paese: ma anche le suore e i sacerdoti sono incusi?

suore
Suore e sacerdoti (Preso da Canva)

Non sempre siamo abituati a vederli come se fossero dei dipendenti, eppure anche loro (come tanti di noi) in un certo senso dipendono dallo Stato. Sembra strano eppure è proprio così: percepiscono, ad esempio, uno stipendio e versano le tasse. Insomma, non sono poi così diversi da noi suore e sacerdoti, anche se pensarlo ci sembra impossibile.

Quello che, però, molti si chiedono è proprio come funziona allora questo loro “lavoro”. Se, ad esempio, per molti hanno si è dovuto sdoganare il fatto che anche loro fossero dei dipendenti e quindi percepissero uno stipendio, adesso è un’altra la questione che non riesce a mettere tutti d’accordo. In poche parole, la domanda che molti si fanno è: vanno suore e sacerdoti in pensione, proprio come noi? Ebbene, per sapere la risposta, non dovete fare altro che continuare a leggere insieme a noi.

Pensione, anche sacerdoti e suore la prendono?

suore
Suore e sacerdoti (Preso da Canva)

Prima di cercare di capirci di più e soprattutto di avvicinarci a questo mondo che, in apparenza, è sempre sembrato ai nostri occhi tanto lontano e soprattutto eterogeneo con il nostro, dobbiamo chiarire un dubbio. Ovvero che sì, sia suore che sacerdoti percepiscono uno stipendio e soprattutto che sì, anche loro andranno in pensione proprio come noi.

Leggi anche: Naspi dicembre, molti troveranno un regalo di Natale | Cifre

A questo punto, però, quello che c’è da capire è quando effettivamente suore e sacerdoti possono andare in pensione. Ebbene, un’altra cosa che in pochi sanno è che in realtà per loro il pensionamento arriva un po’ più tardi rispetto a noi. Per i ministri di culto, infatti, c’è una leggera variazione rispetto a noi: la pensione di vecchiaia, per coloro che sono iscritti al fondo clero, arriva solamente dopo i 69 anni di età e soprattutto con 20 anni di contributi alle spalle.

Leggi anche: Eredità conto corrente | Dopo quanto tempo si hanno i soldi

Attenzione però, perché anche suore e sacerdoti (proprio come noi) possono richiedere la pensione di invalidità all’occorrenza. Questa viene riconosciuta solamente se il soggetto in questione ha versato almeno cinque anni di contributi al Fondo Clero e si trova in condizionali tali da non poter svolgere le normali funzioni richieste dalla sua posizione. Per finire, per loro l’importo di pensione viene calcolato in modo diverso: ovvero si calcola la rendita a partire dal trattamento minimo erogato dal INPS, ovvero 525,37 euro, a cui si aggiunge una maggiorazione annuale.