Pensione di cittadinanza 2023 | Quanto spetterà

Ecco quanto riceveranno i percettori della pensione per i redditi più bassi rispetto alle possibili modifiche del nuovo anno. I dettagli

quanto sarà pensione di cittadinanza
Pensione INPS (Foto Adobe)

Con la rapida progressione verso la fine dell’anno stanno via via esaurendo le scadenze fiscali e gli impegni previdenziali del 2022; e l’orizzonte di molti contribuenti già guarda al nuovo anno. Si sta chiudendo indubbiamente un anno difficile, tramite il quale è altrettanto complicato immaginare una corsa ai regali – come quella di questi giorni – serena, almeno dal punto di vista economico.

Le finanze dedicate alle feste natalizie e al passaggio verso il nuovo anno hanno subito un forte shock nell’ambito dei bilanci riguardanti molti nuclei familiari, a partire dalla fine di febbraio, quando, con l’inizio del conflitto russo-ucraino, ha preso avvio la crisi energetica che si sta tutt’ora prolungando. Il tutto a spese delle famiglie più in difficoltà e dei pensionati in possesso di trattamenti non sufficienti.

Pensione di cittadinanza 2023, ecco come verrà riconosciuta

quanto sarà pensione di cittadinanza
INPS (Foto Adobe)

La stessa manovra di bilancio recentemente presentata dal premier Giorgia Meloni, ha dimostrato di presentare una particolare attenzione nei riguardi delle condizioni economiche dei nuclei familiari e dei percettori del trattamento pensionistico INPS. Allo scopo di contrastare l’impoverimento causato dai rincari delle bollette concernenti le utenze domestiche dell’energia, ha disposto due filoni di intervento.

LEGGI ANCHE: Addio RdC | Come sarà il nuovo reddito di inclusione

Si va dalla proroga di sei mesi sul distacco delle utenze verso coloro che non sono riusciti a saldare le fatture per motivi economici – evitando che si trascorra l’inverno al freddo – fino all’innalzamento del tetto reddituale ISEE per l’ottenimento dei cosiddetti “bonus bollette” (con particolari vantaggi per le famiglie numerose). Ancora per il 2023, i redditi più svantaggiati saranno supportati da diversi sostegni.

LEGGI ANCHE: Annuncio Agenzia Entrate | Novità per il 2023

Mentre il Reddito di Cittadinanza si presenterà dal 1° gennaio 2023 in una nuova veste, modificato nei criteri di accesso e nella durata, nulla dovrebbe cambiare per la Pensione di Cittadinanza, a meno di qualche modifica dell’ultimo minuto in vista della formulazione dell’imminente legge di bilancio. Pertanto il valore ISEE utile per il riconoscimento viene mantenuto al di sotto dei 9.360 euro; il valore patrimoniale immobiliare (ad esclusione dell’abitazione) fino a 30 mila euro e il valore mobiliare conti fino a seimila euro. A differenza del Reddito di Cittadinanza che dopo otto mesi di erogazione verrà interrotto, i pagamenti della PdC saranno continuativi.

Gestione cookie