Pensione | Se prendi questa cifra non possono pignorartela

La pensione solitamente può essere pignorata. Con delle eccezioni. Esistono dei limiti di legge che riguardano gli importi

pignoramento pensione quando non è possibile
Pignoramento pensione (Foto Pixabay – pensioniora.it)

Purtroppo molti cittadini hanno a che fare con cartelle esattoriali inevase, scadute, che dopo un bel po’ di tempo consentono di avviare il recupero forzoso, che implica il pignoramento dei beni, compreso il conto corrente bancario ed i reddito, come stipendio e pensione. Le tutele sociali però mettono un limite alla questione. Il pignoramento della prima casa, ad esempio, è materia controversa che la Corte di Cassazione tratta in numerose sentenze. Ovviamente la condizione più augurabile è di non trovarsi in questa situazione, ma se dovesse occorrere, è bene sapere cosa dice la legge.

Specialmente se i debiti sono nei confronti di privati. La pensione sotto un certo limite di reddito non può essere pignorata. E questo sia che si tratti di privati che di sentenza del giudice d’ufficio. Un avvocato può senza dubbio impugnare la pratica, ma ci si può rivolgere anche ai servizi di assistenza legale gratuita, per le persone indigenti o per chi ne fa richiesta.

Pignoramento pensione, quando non è possibile

pignoramento pensione quando non è possibile
Pignoramento pensione (Foto Pixabay – pensioniora.it)

Lo ha detto La legge 21 settembre 2022 n. 142, convertita in Decreto Legge 9 agosto 2022 n. 115 (Decreto Aiuti bis). Ha alzato le soglie di impignorabilità della pensione, sostituendo il settimo comma dell’articolo 545 del codice di procedura penale con il seguente: “Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente al doppio della misura massima mensile dell’assegno sociale, con un minimo di 1.000 Euro. La parte eccedente tale ammontare è pignorabile nei limiti previsti dal terzo, dal quarto e dal quinto comma nonché dalle speciali disposizioni di legge

Leggi anche: Chi potrà avere la pensione minima nel 2023

Leggi anche: Pensioni Poste gennaio | Arriverà il 1 o 2 gennaio?

In precedenza la soglia minima di impignorabilità della pensione era stabilita a 750 euro. Ora è salita a mille euro. Molti pensionati purtroppo prendono quella cifra se non molto meno. I mille euro sono considerati il minimo vitale che non può essere sottratto, neanche in presenza di debiti con privati o con il settore pubblico. Questa soglia dovrebbe anche essere adeguata agli assegni pensionistici minimi, che ne sono ampiamente sotto.