Postepay 2023 | Addio al servizio dal 1 gennaio

Le Postepay, dal prossimo mese di gennaio non usufruiranno di una funzione che ha tanto fatto bene ai cittadini

Cashback Postepay
Applicazione Postepay-(Foto Facebook)

Manca poco alla fine dell’anno, quindi ci saranno cambiamenti in vari punti della vita sociale, dalle tasse (speriamo) ai prezzi degli alimenti, alle pensioni e ai vari bonus che dovranno essere versati ancora ai soggetti che ne hanno davvero bisogno. Ma non solo. Cosa ci aspettiamo da questo anno nuovo?

Nel campo delle Postepay, infatti, le carte prepagate sempre molto utili, ci dobbiamo aspettare qualche riforma, che porterà a dei cambiamenti, a coloro che facendo delle spese si erano abituati ad ottenere del cash da poter spendere i vari punti sponsorizzati proprio da Poste Italiane.

Addio al servizio cashback Postepay da gennaio

Cashback Postepay
Servizio Poste Italiane-(Foto Adobe)

Da circa un anno e mezzo, PostePay, aveva intromesso un valido servizio dopo aver effettuato spese in vari centri. Ad esempio, si potevano ottenere 3 euro di cashback per ogni transazione con Codice Postepay e transazioni con Paga con Postepay  in App PostePay da Esselunga.

LEGGI ANCHE: Postepay, ultimi giorni per avere il bonus | Approfittane

Il servizio “cashback” emesso da Postepay, dà ancora per pochi giorni la possibilità di puoi pagare in modo rapido, comodo e sicuro, tramite le App Postepay o App BancoPosta il Codice QR presso gli esercenti convenzionati. Nell’app Postepay, alla sezione “vicino a te”, è possibile scoprire gli esercizi commerciali che accettano pagamenti con codice Postepay.

LEGGI ANCHE: Come annullare un pagamento on line fatto con Postepay

Cashback Postepay, è un incentivo che permette di ottenere delle agevolazioni, che dà la possibilità di poter usare la prepagata. Ma ancora per poco. Questa funzione che garantiva piccoli rimborsi era sempre stata ben accettata dalla gran parte dei cittadini, che ora dovranno aspettarsi qualche novità.

Infatti, non è da escludere che Poste Italiane, inoltri una nuova iniziativa sempre le PostePay e per le prepagate.

Quindi mancano poco più di due settimane per iniziare a chiedere gli ultimi rimborsi, dopo aver effettuato spese nei punti evidenziati nelle app di Poste Italiane. Anche per ritirare qualche denaro che può sempre rivelarsi utile in questo difficile periodo economico.

Bisogna allora approfittarne, aspettando promozioni alternative da Poste Italiane, che possano portare ulteriori vantaggi a coloro che continueranno a comprare con le proprie carte prepagate e vedere se verranno confermati questi “bonus digitali” legati agli acquisti delle Postepay.