Pagamenti INPS attesi per il mese di gennaio

L’INPS eroga i propri pagamenti in date differenti, anche se rivolti allo stesso individuo. Quali sono per gennaio 2023

INPS pagamenti genaio
INPS (Foto Pixabay – pixabay.com)

Sta per iniziare il nuovo anno. E come è consuetudine da un bel po’ di tempo, senza dubbio da quando la pandemia ha travolto il paese, ogni inizio d’anno fa sperare in qualcosa di migliore rispetto a ciò che ci si è lasciati alle spalle. Tuttavia non basta sperare. Si devono fare i conti con la realtà. E la vita quotidiane degli ultimi anni ha insegnato che per fronteggiare la crisi economica si deve vivere una vita all’insegna del risparmio, e si devono recuperare il più possibile tutti gli assegni ed i bonus cui si ha diritto da parte dell’INPS.

Dunque una stessa persona potrebbe essere utente di più di una prestazione. Che anche se rivolta alla stessa persona, l’INPS paga in momenti diversi del mese. Ad esempio la pensione. Per il mese di gennaio 2023 gli accrediti dovrebbero partire il 2 gennaio. Dunque presumibilmente arrivare intorno al 3 gennaio.

Pagamenti INPS, pensione, assegno unico e reddito di cittadinanza per gennaio 2023

INPS pagamenti genaio
INPS (Foto Pixabay – pixabay.com)

Chi ancora usa ritirare la pensione in contanti alla Posta, si dovrà recare a partire dal 2 gennaio, fino al 7 gennaio, all’ufficio postale di competenza. Dall’inizio della pandemia il ritiro della pensione in contanti è stato disposto secondo un calendario, per evitare gli assembramenti. Fino allo scorso 31 marzo, cioè fino a che è stato in vigore lo stato di emergenza, il calendario era anticipato dall’INPS agli ultimi giorni del mese che precedeva quello di riferimento. Ora parte dal primo giorno utile del mese.

Leggi anche: Riforma pensioni | UE boccia questa soluzione in Italia

L’assegno unico verrà pagato come di consuetudine. Coloro che ne hanno fatto domanda a gennaio e febbraio 2022, e dunque che lo hanno ricevuto sin dal primo mese di erogazione, marzo 2022, avranno l’assegno unico a partire dal 15 del mese di gennaio. Chi lo ha richiesto successivamente dovrà attendere la fine del mese.

Leggi anche: Pensioni | Arriva un’ottima notizia per molti over 75

Discorso simile per il reddito di cittadinanza. Anche se in versione ristretta, continuerà ad esserci anche nel 2023. Chi deve ricevere la prima mensilità si deve aspettare il pagamento INPS intorno al 15 gennaio. Gli altri verso la fine del mese, a partire dalla terza settimana.