Stufa a pellet | Ti spetta un rimborso, prendilo subito

Cosa aspetti a passare anche tu al mondo della stufa a pellet? Se lo fai, infatti, ti aspetta un ghiotto rimborso 

pellet
Stufa a pellet (Foto Pixabay – PensioniOra.it)

Mai come negli ultimi mesi abbiano sentito parlare così tanto della stufa a pellet: nonostante questa via alternativa ai canonici e tradizionali riscaldamenti esista da tempo, infatti, è solo negli ultimi mesi del 2022 che è entrata più a pieno regime nella nostra vita. Nello specifico, da quando i prezzi sui consumi di gas e luce sono aumentati a dismisura, costringendo tutti noi a trovare via alternative e soprattutto a cambiare le nostre abitudini per riuscire a risparmiare.

E’ proprio così, dunque, che non abbiamo potuto fare a meno di informarci maggiormente su questa stufa a pellet: vale a dire una via alternativa di riscaldamento, che ci avrebbe permesso di risparmiare non poco sui nostri consumi mensili e soprattutto di non dover rinunciare a una casa calda in cui rifugiarci durante il freddo dei mesi invernali. Senza contare, inoltre, il vantaggio ecosostenibile che deriva dall’utilizzo di questa via alternativa di riscaldamento.

Rimborso se acquisti una stufa a pellet

pellet
Stufa a pellet (Foto Pixabay – PensioniOra.it)

Non è certo un caso dunque, che soprattutto negli ultimi mesi, moltissime iniziative abbiano spinto l’acceleratore e neanche poco proprio sull’acquisto e su una transizione verso la stufa a pellet. Questa, infatti, si presenta come portatrice di ben due caratteristiche impossibili da ignorare e soprattutto molto vantaggiose. Da un lato è molto più economica dei tradizionali metodi di riscaldamento, che al momento appaiono senza dubbio molto più inaccessibili a causa del prezzo che ha raggiunto ormai vette stellari.

Leggi anche: Come diventare un vigilante | Tempi e stipendio

Un secondo aspetto che proprio non possiamo sottovalutare quando parliamo della stufa a pellet è anche il guadagno e soprattutto vantaggio sostenibile che ne viene. Insomma, nonostante ci siamo ritrovati ad approcciarci a questa nuova realtà in condizioni tutt’altro che favorevoli, potrebbe in realtà essere proprio la svolta che aspettavamo da tempo. Ed è per questo, d’altronde, che numerose iniziative sono partite in questi mesi proprio per invogliare ancora di più i cittadini a convertirsi.

Leggi anche: I motivi leciti per cui l’azienda può licenziarti

Come, ad esempio, degli incentivi che sono stati confermati anche per il nuovo anno e che riguardano proprio una riduzione sull’IVS per chi decide di abbandonare una volta per tutte il canonico riscaldamento a gas per convertirsi, invece, a quello al pellet. Per coloro che, infatti, decideranno di lanciarsi in questa avventura e procedere con l’acquisto di una stufa, sarà immediato il rimborso di ben il 65% della spesa sostenuta se questa è avvenuta tramite Conto Termico. Insomma, si tratta senza dubbio di un’opportunità imperdibile, soprattutto se si considerano anche tutti quei contributi regionali a fondo perduto messi a disposizione proprio per sostituire il proprio impianto di riscaldamento e renderlo a minor impatto ambientale.