Sta per succedere questo col Canone Rai in bolletta

C’è attesa per delle importanti modifiche che riguardano in pagamento del Canone Rai in bolletta dell’elettricità: le novità

canone rai
novità pagamento canone rai (Foto Aodbe-pensioni.it)

Una delle imposte pagate più mal volentieri dagli italiani è senza ombra di dubbio il Canone Rai. Si tratta di una imposta sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive e, per questo motivo, il suo pagamento è obbligatorio per chiunque possiede uno dei suddetti apparecchi.

Dal 2016, per volere del governo Renzi e per combattere l’evasione fiscale relativa proprio al Canone, che il suo pagamento è inserito direttamente nella bolletta dell’elettricità. Il totale annuo da pagare corrisponde a 90 euro spalmate su più bollette. Ma le cose potrebbero presto cambiare, ecco come.

Canone Rai, ecco come potrebbe cambiare il suo pagamento nel 2024

canone rai
novità pagamento canone rai (Foto Aodbe-pensioni.it)

Il governo Meloni è al lavoro per mettere a punto la Legge di Bilancio 2024 e, tra le novità pronte ad essere definite, c’è anche quella relativa al pagamento del Canone Rai. Con molta probabilità ed entro la fine dell’anno, il Canone potrebbe essere tolto dalla bolletta dell’elettricità come richiesto anche dall’Unione Europea.

Il pagamento del Canone Rai, quindi, con molta probabilità non sarà più computato nella bolletta elettrica ma tornerà ad essere pagato separatamente. Nonostante questa manovra il suo importo non dovrebbe aumentare ma restare sempre di 90 euro. Ma come si pagherà allora questa imposta?

Attualmente sono varie le ipotesi relative alla modalità di pagamento del Canone Rai a partire dal 2024 ma, quella più accreditata, sembra essere quella del versamento attraverso l’utenza telefonica. In altre parole il pagamento potrebbe passare dalla bolletta elettrica alla bolletta telefonica e l’utenza interessata sarebbe quella del cellulare di ognuno, cioè colpirebbe la telefonia mobile.

Quando ricaricheremo il cellulare, quindi, dovremmo aggiungere anche il soldi del pagamento del Canone Rai. Tale ipotesi è stata spiegata dal ministro dell’Economia Giorgetti in modo molto semplice. Ad oggi le nuove modalità disponibili, come dimostra Raiplay, permettono di fruire dei contenuti Rai su diversi apparecchi. Il costo del Canone andrebbe quindi spalmato su una platea di milioni di persone che usano i cellulare per vedere i programmi Rai.

Attualmente sono 21 milioni gli italiani che pagano il Canone Rai ma, prendendo in considerazione che le utenze attive sono 107 milioni, è chiaro in questo modo che si potrebbe ottenere una riduzione del Canone da pagare. Potrebbero però, così, sorgere altri problemi di applicazione a partire proprio dalle utenze attive. In una famiglia dove tutti hanno il cellulare è ovvio che Canone non potrà certamente essere pagato da tutti ma bisognerà definire un tetto massimo per evitare il pagamento di una somma più elevata.

Tutto quello quanto sopra riportato non è ancora ufficiale ma solo una ipotesi presa in considerazione dal governo Meloni. La Riforma del Canone Rai potrebbe rientrare nella nuova delega fiscale o potrebbe anche essere approvata con apposito decreto ad hoc. In ogni caso si tratterebbe di una novità che sarà in vigore dal 2024. Da gennaio 2024, dunque, i cittadini italiani cambieranno sicuramente le modalità di pagamento del Canone Rai ma bisogna ancora attendere per capire come effettivamente si dovrà pagare.