Perché i nuovi postamat saranno più sicuri per prelevare

Gli sportelli automatici di Poste Italiane si rinnovano nel nome di un più sicuro prelevamento, al riparo dalle frodi. I particolari

più sicurezza nei postamat
Postamat (Foto Adobe)

Il 2022 sta progressivamente finendo la corsa ai regali sta volgendo – per i più zelanti – al termine. Certo, non è stato un anno tranquillo; bensì un anno difficile e travagliato, investito dalla grave crisi energetica europea e dagli effetti di un’inflazione galoppante sulle finanze delle fasce della popolazione economicamente più debole. Al contempo – in tema di numeri e date – quest’anno Poste Italiane ha festeggiato il suo centosessantesimo anniversario dalla sua fondazione.

Una delle istituzioni più importanti in Italia, azienda privata con un’evidente indole pubblica legata alla concessione delle telecomunicazioni, ha rappresentato, senza limiti temporali, un centralissimo punto di riferimento per l’ampia platea italiana, non soltanto alle prese con l’esigenza di ricevere con puntualità lettere e telegrammi da e per ogni punto della penisola; in particolare, quando la platea corrisponde a migliaia di risparmiatori.

Nuovi postamat, più sicurezza sotto Natale

più sicurezza nei postamat
Ufficio postale (Foto Adobe)

Con il passaggio di millennio la rivoluzione tecnologica ha contribuito al consolidamento di una posizione già preminente nel settore della gestione dei piccoli e medi risparmi. Poste Italiane ha pertanto acquisito un importante bacino di risparmiatori e correntisti grazie al rinnovamento del suo conto BancoPosta. Tale evoluzione si affianca al tradizionale deposito dei risparmi di famiglia, possibile grazie agli storici strumenti del libretto di risparmio postale e dei buoni fruttiferi, per la quale la fiducia dei loro sottoscrittori non è mai venuta meno.

LEGGI ANCHE: Intesa SanPaolo, premio da 250€ ai clienti | Come averlo

Una delle fasi della trasformazione epocale in chiave tecnologica è avvenuta con l’esordio della carta prepagata ricaricabile PostePay, che nella versione Evolution, si affianca alla carta Postamat del conto BancoPosta, ricevendo la “ricarica” da versamenti e bonifici possibili per l’associazione ad un codice IBAN. Anche il libretto postale si è dotato di una Carta Libretto, consentendo dunque prelevamenti in tempo reale presso gli appositi sportelli automatici.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza | Nel 2023 si potrà avere questo bonus

Gli sportelli automatici ATM postali sono entrati, in questi giorni, in una fase di rinnovamento. Come è noto, proprio sotto le feste natalizie e dunque in piena corsa dei regali, aumentano esponenzialmente i prelevamenti di denaro; al contempo fioriscono i tentativi di truffa mentre si digita la cifra da prelevare. Da pochi giornim presso l’ufficio postale di Serbariu, nella storica frazione sarda di Carbonia, ha fatto il suo ingresso il nuovissimo ATM delle Poste: monitor digitale ad elevata luminosità, dispositivi di sicurezza avanzati  (incluso un impianto di macchiatura delle banconote), misure anti skimming contro la clonazione delle carte di credito. Tramite il lettore barcode sarà possibile pagare i bollettini prestampati direttamente con il QR code.